Ecco le professioni più richieste (e che fanno guadagnare) in azienda

Ecco le professioni più richieste (e che fanno guadagnare) in azienda

Articolo a firma di Marco Cimminella per Business Insider Italia in data 25 ottobre 2019

Non solo figurano tra le professioni più retribuite, ma ce n’è anche bisogno come il pane. Eppure, in un mercato che appare asfittico, questi posti di lavoro rimangono sostanzialmente vuoti. Perché non ci sono candidati sufficientemente preparati o perché al colloquio non si presenta proprio nessuno. Le imprese italiane hanno bisogno di laureati in ingegneria elettronica e dell’informazione, in ingegneria industriale. Ma anche di tecnici e specialisti nelle discipline scientifiche e informatiche. Profili dalle spiccate competenze digitali, che se sono pagati bene nel comparto It, a volte vengono pagati anche meglio nei settori non tech che sono stati investiti dalla digital transformation.

Come mostrano i dati raccolti da Glassdoor, i professionisti più ricercati dalle aziende nella Penisola sono quelli che operano nel comparto delle tecnologie digitali. Dagli sviluppatori di software agli ingegneri di sistema, le posizioni non mancano nelle grandi città italiane, soprattutto a Milano e più in generale in Lombardia, si legge nel report della piattaforma che raccoglie le offerte aggiornate delle imprese, unendole a recensioni e informazioni sui datori di lavoro lasciate dai dipendenti. Lavoratori altamente specializzati, che sono anche i più difficili da trovare secondo il Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal: in particolare, le aree aziendali con maggior difficoltà di reperimento sono quelle dei sistemi informativi, di progettazione e ricerca e sviluppo.

Le posizioni più richieste in questo momento

Glassdoor ha realizzato una classifica per mostrare i 15 ruoli più ricercati dalle aziende con relativo stipendio, sulla base del numero di posizioni aperte sulla piattaforma online. Al primo posto c’è il Project manager, una figura molto utile soprattutto alle grandi imprese che si occupano di realizzare grandi progetti internazionali, di cui è chiamato a curarne tutte le fasi di sviluppo: valutazione, pianificazione, realizzazione e controllo. La retribuzione media annua è di quasi 38 mila euro. Subito dietro c’è il Mechanical Designer, un ingegnere meccanico e di meccatronica, con stipendio medio annuale di circa 37 mila euro. E in terza posizione troviamo lo sviluppatore di software, che guadagna 36 mila euro.

Le 15 figure professionali più ricercate su Glassdoor in Italia – Glassdoor

Come scrivono gli autori del report, l’ambito professionale legato alla tecnologia digitale è uno di quelli che conta più specializzazioni in classifica. Questo anche perché, come faceva notare un precedente report Excelsior, latrasformazione digitale avrà un impatto crescente nel determinare i fabbisogni occupazionali dei diversi settori economici. E così le aziende italiane hanno sempre più necessità di assumere sviluppatori di software, ingegneri di sistema, sviluppatori Java e ingegneri di software. Un bisogno, quello di specialisti del tech, che riguarda non solo le imprese che lavorano nel settore It, ma anche società attive in altri comparti, dal legale al manifatturiero, dal bancario a quello farmaceutico, che possono promettere anche stipendi più lauti.

Retribuzione media di professionisti del tech nei diversi settori – Glassdoor

“Ad esempio, se lo stipendio medio di un ingegnere di software o di sistema in ambito It si attesta intorno ai 37 mila euro, lo stesso ruolo nel settore bancario arriva a guadagnare circa 41 mila euro e addirittura 43 mila nel manufacturing(una differenza del 16%). Segno tangibile di come la trasformazione digitale in atto stia rapidamente mutando le priorità delle aziende anche in Italia”, spiegano i ricercatori nel documento.

Dove si guadagna di più

Il livello di anzianità resta un criterio fondamentale nella determinazione della fascia di retribuzione. Infatti, tra le posizioni attualmente aperte che promettono stipendi più alti, la quasi totalità delle offerte di lavoro riguarda ruoli manageriali che richiedono già anni di esperienza alle spalle. In cima alla classifica c’è il general manager, che percepisce oltre 86 mila euro all’anno, seguito dal regional sales manager (60.442 euro all’anno) e dal commercial manager(58.796 euro all’anno).

Le posizioni aperte su Glassdoor che offrono gli stipendi più alti – Glassdoor

Al di là del livello di seniority, un altro criterio che permette di valutare la differenza nelle retribuzioni riguarda il settore professionale di riferimento. Il comparto più remunerativo in Italia per i professionisti è quello dell’Energy & utilities, seguito dal Computer software & hardware.

I cinque settori che pagano di più in Italia in basi alle posizioni di lavoro presenti su Glassdoor

Le aziende invece che offrono i compensi più bassi sono quelle operanti nella ristorazione/bar con una Ral media poco superiore ai 30 mila euro.

Come cambia la consulenza? Con il digitale e i servizi funzionali